Blog

comunicazione-parole-che-contano-18

Come scegliere le parole giuste in uno studio professionale

Una parola vale un’altra, basta scrivere, basta comunicare, basta esserci. E no, non funziona così!

L’utilizzo delle parole, di un termine al posto di un altro, è fondamentale, essenziale per rendere efficace la propria strategia di comunicazione e centrare l’obiettivo del “cosa si vuole dire”, e soprattutto del “a chi si vuole dirlo”.

La cura del linguaggio, in un progetto di comunicazione per uno studio professionale, è la chiave, il passepartout per aprire porte, luoghi, conquistare persone.

Mettete sempre a fuoco il destinatario del messaggio. E si, perché a seconda di chi volete raggiungere, il linguaggio deve cambiare, deve adeguarsi, rispondere a esigenze diverse e di conseguenza a diversi registri linguistici.

Ovviamente a far mutare, trasformare il linguaggio, concorre anche il canale di comunicazione; diverso sarà il testo di una email, dall’articolo per una testata, al post su Linkedin etc…

Ma parlando a ogni modo di comunicazione, soprattutto considerandone la parte più diffusiva di essa, quella per esempio destinata ad una platea più vasta, a canali social, o a testate generaliste e che interessano un pubblico di ascolto più ampio, innanzitutto, cari professionisti dite addio ai tecnicismi!

Del tutto o almeno in parte. Tenete a mente che se parlate un linguaggio eccessivamente tecnico non farete altro che raggiungere solo ed esclusivamente i vostri competitor, i vostri colleghi, limitando il messaggio ad uno scambio di informazioni che, in realtà, chi lo recepisce, detiene già.

Dimenticate, quindi, la scrittura che adottate negli atti, nei documenti di lavoro, e abbracciate un linguaggio più “popolare” in modo tale da poter raggiungere anche i non addetti ai lavori.

E allora qualche piccolo suggerimento:

  1. Arricchite il vostro vocabolario. Osate, stupite, studiate, e alle volte giocate con le parole. Innescherete un effetto shock in chi vi legge, che non si aspetta da voi l’utilizzo di quel termine e restandone incuriosito cercherà di approfondire la faccenda, magari direttamente con voi.
  2. Abbandonate i termini arcaici, perifrasi desuete, avverbi arcaici. E se come scrive Giuseppe Conte nel il Linguaggio giuridico forense: forma stile funzione

il linguaggio degli scritti difensivi rispecchia un sapere di antica, antichissima tradizione”, vero verissimo ma poi all’interno del testo continua l’analisi definendo che  “ questo «sgraziato linguaggio è una sorta di armatura, o di cassetta di attrezzi», con cui gli avvocati «difendono la propria identità socio-culturale e la propria funzione tipica .Ma la difesa della propria identità professionale non può essere affidata a modalità espressive involute e retoriche. Questo “conformismo” linguistico, in realtà, è «una patina stilistica», che «ben lontana dall’impreziosire, offusca il modo di esprimersi» . La custodia del proprio ruolo socio-culturale non può certo passare da una prosa scarsamente efficace sul piano comunicativo, per non parlare dei casi in cui quel che manca è proprio il rispetto delle regole grammaticali”.

  1. Siate devoti alla “dea Sintesi”. Sempre Conte nel suo testo sull’analisi del linguaggio afferma: “Un’altra tendenza degli avvocati civilisti è di affidare le loro argomentazioni difensive a un periodare molto lungo, infoltito da precisazioni pleonastiche ed espressioni ridondanti, tributarie di vezzi linguistici sedimentati nel corso del tempo” concludendo poi “Bisogna ammetterlo: buona parte degli scritti difensivi civilistici, ove filtrati al vaglio di una rigorosa operazione di igiene linguistica, finirebbero drasticamente sfoltiti; molte delle espressioni in essi contenute potrebbero essere tranquillamente eliminate senza che l’eleganza della prosa e l’efficacia della comunicazione ne possano minimamente risentire”.

Gentile professionista,
piacere di conoscerti

Se desideri ricevere aggiornamenti e suggerimenti sugli strumenti per l'amministrazione dello studio professionale
iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy policty per avere maggiori informazioni.


Hai bisogno di un sito web?

Aiutiamo il professionista a realizzare un sito che aggiunga valore all'attività professionale e attragga nuovi clienti

Gestionali per studi e uffici professionali

Hai bisogno di nuovi strumenti per aumentare la produttività del tuo studio?
Chiamaci a questi numeri 0815374534 o 3927060481 (anche via whatsapp)
Lo staff di Safio ti aiuterà ad individuare la soluzione più adatta alle tue esigenze

    Accetta la Privacy Policy

    Please prove you are human by selecting the star.