Blog

costi-spedizioni-ecommerce-22

Costi per le spedizioni di un e-commerce: margini di guadagno

Tra gli elementi più rilevanti da tenere in considerazione per un e-commerce, c’è sicuramente la voce del costo delle spedizioni che finiscono per incidere sull’intera attività, sia dal punto di vista dei bilanci, in termini di costi sostenuti per la spedizione dei propri ordini, sia come opportunità e strumento di marketing. Ecco una guida per orientarsi e capire anche quali sono i margini di guadagno.

Costi spedizioni e-commerce: perché sono importanti

In uno store online ricavi e margini di guadagno dipendono in gran parte dai costi delle spedizioni per e-commerce, che rappresentano una delle voci di spesa più significative per chiunque operi nel settore. Secondo una ricerca condotta dal Baymard Institute sulla base di 48 diversi casi di studio (aggiornata al 2022), il 48% degli abbandoni del carrello è dovuto a costi extra troppo alti (spedizione, tasse, ecc.): il fattore logistica e le spese relative, quindi, sono la discriminante fondamentale per cui un cliente sceglie un e-commerce piuttosto che un altro a parità di prodotto e fascia di prezzo. I costi di consegna continuano a essere la ragione principale per non completare un acquisto, ecco perché abbattere le spese di spedizione diventa spesso vitale per aumentare i margini di guadagno e come strategia di marketing in grado di far aumentare le vendite.

Costi spedizioni e-commerce: quanto incidono sul bilancio aziendale

Si stima che i costi di spedizione di un e-commerce, se ci si riferisce alle sole spese del corriere per effettuare la consegna degli ordini, rappresentino tra il 7% e il 15% dei costi diretti per ogni singola vendita. I costi della logistica in uno shop online non si riducono però alle sole “spese di spedizione”, a queste si aggiungono altre voci determinanti:

  • il costo degli imballaggi e per la tenuta del magazzino
  • dazi e spese doganali nel caso di spedizioni internazionali
  • costi della carta di credito, di assicurazione e monitoraggio
  • eventuali costi extra addebitati da un corriere per raggiungere luoghi non ben collegati
  • spese di reso
  • spese di magazzino e software di gestione per l’evasione degli ordini

Alla luce di questi dati è intuibile come sia facile passare da un discreto margine di guadagno a un lavoro in perdita. Evitarlo è possibile: in base ad alcuni studi basterebbe che le spese complessive della logistica in un e-commerce non superassero il 20% del totale.
Risulta chiaro dagli studi quanto il margine di guadagno di un e-commerce passi anche dall’abbattimento delle spese di spedizione: bisogna fare di tutto per ridimensionare questa voce.

Abbattere i costi spedizioni e-commerce: una strategia di marketing
Ridurre i costi per le spedizioni di un e-commerce non vuol dire solo gestire e organizzare il proprio store nella maniera più efficiente possibile, ma rappresenta anche una vera e propria strategia di marketing per aumentare il tasso di conversione e i margini di guadagno. Il motivo? Semplice: una buona politica di spedizione che assicuri servizi di qualità a prezzi convenienti influenzerà positivamente il cliente nel numero di prodotti acquistati e lo incoraggerà a ripetere in seguito l’esperienza. Se le vendite crescono sarà inoltre possibile ammortizzare ulteriormente le spese di spedizione dell’e-commerce, che tradotto in termini pratici significherà migliorare le politiche di consegna e aumentare il grado di soddisfazione dell’acquirente. Un esempio? I colossi delle vendite online come Amazon, che nel corso degli anni, complici i migliori corrieri per e-commerce, hanno abituato i propri clienti a velocità e puntualità, con consegna della merce addirittura nel corso della giornata successiva a quella in cui viene effettuato l’ordine.
Tre modi per ridurre costi spedizioni e-commerce

Il cliente sempre al centro: è uno degli imperativi per avere la meglio nel mondo delle vendite online e aumentare i profitti. In quest’ottica è di primaria importanza soddisfare requisiti sempre più alti: dalla consegna gratuita alle possibilità di monitoraggio della merce o reso gratuito, fino alla consegna in un hub convenzionato. Ecco perché è fondamentale optare per adeguate strategie di spedizione che ti permettano di inviare la tua merce a costi contenuti, ma garantendo nello stesso tempo un servizio puntuale in grado di soddisfare il cliente e spingerlo a tornare sul tuo sito e-commerce anche per gli acquisti futuri. Vediamo quali sono le strategie più diffuse.

Scegliere il corriere giusto

Scegli i corrieri con attenzione cercando di tenere in considerazione le opzioni più adatte ai prodotti del tuo e-commerce: tempistiche della consegna, politiche di reso, gestione dei rimborsi e possibilità di consegna express. Il corriere sarà il tuo principale alleato per fidelizzare il cliente e aumentare i margini di guadagno. Invece di affidarti a uno solo puoi pensare di scegliere diversi partner per le spedizioni in base alle aree geografiche: i corrieri regionali, infatti, possono offrirti numerosi vantaggi a livello sia di costi che di servizio. Se per esempio vendi all’estero, quindi fuori dai confini nazionali, optare per un corriere locale ti permetterà di ridurre i costi di spedizione, perché offre tariffe più convenienti rispetto ai colossi della logistica. Attenzione però: i vettori locali possono aiutarti a ridurre i costi di spedizione a patto che il volume di pacchi da spedire sia molto alto, diversamente la strategia di affidare le consegne a corrieri differenti potrebbe essere controproducente e incidere negativamente sulla possibilità di ottenere tariffe più convenienti in fase di contrattazione.

Concordare le tariffe

Negoziare la tariffa migliore con il corriere rimane un passaggio decisivo per abbattere i costi per le spedizioni e aumentare i tuoi margini di guadagno. La maggior parte delle società di spedizione fornisce piani tariffari basati sul volume di lavoro: vuol dire che più pacchi spedisci, più basso sarà il costo delle consegne. In base al tuo volume di vendite quindi potrai stipulare un accordo per ridurre i costi complessivi delle spedizioni e accedere a sconti riservati ai partner più fedeli. I corrieri generalmente offrono quattro tipi di sconto:

  • sconto in base al volume, cioè al numero di spedizioni effettuate
  • sconto introduttivo riservato ai nuovi clienti e quindi con una durata limitata
  • sconto garantito: si tratta di tariffe che rimangono fisse nel tempo indipendentemente dal volume delle spedizioni, così da avere una certezza di spesa più o meno contenuta. In genere, solo chi ha un volume di lavoro iniziale già elevato ha la possibilità di accedere a questo tipo di piano tariffario molto conveniente
  • prezzo da listino standard, ma con servizi extra inclusi (assicurazione, contrassegno, triangolazione ecc.)

Applicare la tipologia di spedizione più vantaggiosa

Spedizione gratuita sempre? La risposta, nonostante si sia portati a pensare il contrario, è no. Devi saper scegliere tra le diverse opportunità a disposizione.

  • Spedizione gratuita. È una politica di grande appeal sul cliente e fa la differenza, lo incoraggia infatti a concludere l’acquisto rivelandosi una risorsa preziosa per ridurre il tasso di abbandono del carrello. Ma deve essere conveniente anche per te, i suoi costi non devono gravare sui tuoi margini di guadagno: ad esempio puoi pensare di offrire la spedizione gratuita solo al superamento di una certa soglia di spesa, così da coprire i costi di spedizione senza perderci.
  • Spedizione forfettaria. I costi rimangono sempre gli stessi a prescindere dalla spesa dei tuoi clienti, dal peso dell’articolo, dall’area geografica di consegna o dalle dimensioni del pacco. La strategia si rivela particolarmente adatta in presenza di prodotti con costi tali da permettere una tariffa unica o di articoli molto simili tra loro per peso e dimensioni, non è consigliabile invece in un e-commerce con prezzi di vendita che rischiano di essere più bassi del costo di spedizione o con una linea di prodotti sia di grandi dimensioni che molto piccoli, in questo caso infatti le spese di spedizione risulterebbero o troppo basse o troppo alte.
  • Tariffa in tempo reale. In questo caso i costi sono calcolati in base a fattori come il peso, le dimensioni e la zona geografica in cui il pacco sarà recapitato; le tariffe sono in pratica quelle stabilite dal corriere e il cliente avrà la possibilità di scegliere e pagare il servizio di consegna che più preferisce. Funziona solo se sin da subito chiarirai a chi viene ad acquistare sul tuo e-commerce che i costi di spedizione sono variabili.

Gentile professionista,
piacere di conoscerti

Se desideri ricevere aggiornamenti e suggerimenti sugli strumenti per l'amministrazione dello studio professionale
iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy policty per avere maggiori informazioni.

Gestionali per studi e uffici professionali

Hai bisogno di nuovi strumenti per aumentare la produttività del tuo studio?
Chiamaci a questi numeri 0815374534 o 3927060481 (anche via whatsapp)
Lo staff di Safio ti aiuterà ad individuare la soluzione più adatta alle tue esigenze

    Accetta la Privacy Policy

    Please prove you are human by selecting the heart.