Blog

hotel-privacy

Come gestire la privacy in hotel: consigli utili

Il tema della privacy in hotel può risultare complesso, ma rimane fondamentale per non compiere errori e utilizzare, conservare e gestire i dati degli ospiti in modo corretto.  

Quando un ospite arriva in hotel, gli albergatori sono autorizzati a richiedere alcuni dati personali, come nome, cognome, indirizzo o numeri di carte di credito. La delicatezza di questi dati fa sì che vada posta la massima attenzione nell’utilizzo e nell’archiviazione di queste informazioni 

È importante, quindi, avere tutte le conoscenze necessarie per sapere come vanno raccolti i dati, quali consensi richiedere agli ospiti e come conservarli nel pieno rispetto della legge privacy.  

Quali sono i documenti per la privacy degli ospiti di un hotel

Quando un ospite varca la soglia del proprio albergo, B&B o casa vacanze, gli viene sempre fornito il cosiddetto modulo privacy 

Si tratta, in sostanza, di un modulo che l’ospite deve leggere, firmare e riconsegnare alla reception e che contiene informazioni personali sensibili, come il nome, l’indirizzo di residenza, il numero di telefono e talvolta informazioni di pagamento. Questo modulo è importante perché consente all’albergo di gestire in modo adeguato le informazioni personali dei propri ospiti, conformemente alle leggi sulla privacy e alla normativa vigente. 

Non solo, perché il modulo deve specificare all’ospite, in modo chiaro e conciso, in che modo verranno utilizzati i dati forniti 

I dati da raccogliere in hotel e la legge sulla privacy

È fondamentale ricordare che la raccolta dei dati al momento del check-in deve seguire le regole dettate dalla General Data Protection Regulation, conosciuta anche come GDPR o legge sulla privacy 

L’albergatore può raccogliere i dati per diverse finalità:  

  • per accogliere il cliente: sono dati fondamentali per il soggiorno in albergo o in qualsiasi altra struttura ricettiva, e l’albergatore ha il dovere di inviarli alle autorità competenti (parliamo delle cosiddette schedine alloggiati); 
  • per finalità di marketing: questi dati servono all’albergo per comprendere al meglio le preferenze dei clienti e per avviare campagne di marketing efficienti, ma per la cui raccolta è sempre necessario il consenso dell’ospite, la cui scelta va rispettata.  

Privacy in hotel: le informazioni presenti nell’informativa privacy

Nell’informativa sulla privacy è necessario che l’albergo specifichi, in modo chiaro e facilmente comprensibile all’ospite, come vengono raccolti, utilizzati e protetti i suoi dati personali. 

Per questo motivo, in generale, questo documento includerà alcune informazioni come:  

  • il titolare del trattamento dei dati personali; 
  • le finalità della raccolta dati; 
  • le modalità di gestione e i tempi di conservazione dei dati; 
  • le modalità per richiedere la cancellazione dei propri dati dall’archivio.  

Come conservare i dati in hotel nel rispetto della privacy

Quando parliamo di dati in hotel, facciamo riferimento a informazioni personali che, per questo motivo, devono essere conservate con cura e nel rispetto della legge sulla privacy.  

Alcune strutture ricettive utilizzano ancora moduli cartacei per la raccolta delle informazioni dei propri ospiti. Ma si tratta chiaramente di un metodo ormai antiquato e che espone la struttura a diversi rischi.  

Al contrario, conservare i dati in formato digitale offre maggiori garanzie alla struttura ricettiva, ma anche al cliente – aumentando anche la sua fiducia verso l’albergo, il che è fondamentale nel settore ospitalità.  

Dal punto di vista della sicurezza, l’archiviazione digitale dei dati consente di implementare misure di protezione avanzate, come crittografia dei dati, accesso limitato basato su ruoli e monitoraggio delle attività. In questo modo, si riduce il rischio di smarrimento, furto o accesso non autorizzato alle informazioni sensibili degli ospiti. 

Quali strumenti utilizzare per la raccolta dati e privacy in hotel

Oggi, la tecnologia viene incontro degli albergatori mettendo a disposizione strumenti che permettono di tutelare ospiti e strutture ricettive anche in merito alla raccolta e conservazione dei dati personali.  

Ne è un esempio la funzione Gestione Firma e Privacy di TeamSystem Hospitality, il software gestionale per strutture ricettive.
Grazie a questa funzionalità, alberghi, B&B e case vacanze possono semplificare i processi legati alla raccolta e archiviazione dei dati degli ospiti, nel pieno rispetto della legge sulla privacy 

Non solo, perché questa funzione di TeamSystem Hospitality permette anche di:  

  • Rendere più rapide e fluide le operazioni di check-in, richiedendo all’ospite di firmare i documenti per la privacy tramite firma digitale in pochi minuti su un semplice tablet o smartphone; 
  • Evitare il consumo e lo spreco di carta, facendo della struttura un hotel più ecosostenibile. Gestione Firma e Privacy consente infatti di acquisire con una semplice foto i documenti dell’ospite e di archiviarli digitalmente e in piena sicurezza nel PMS;  
  • Ridurre gli errori e, quindi, le possibilità di incappare in rischi legati all’inosservanza del GDPR.  

Scopri i vantaggi della funzione Gestione Firma e Privacy e di tutte le altre funzionalità di TeamSystem Hospitality per rendere più semplice la gestione della tua struttura ricettiva.  

 

Gentile professionista,
piacere di conoscerti

Se desideri ricevere aggiornamenti e suggerimenti sugli strumenti per l'amministrazione dello studio professionale
iscriviti alla nostra newsletter

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy policty per avere maggiori informazioni.

Gestionali per studi e uffici professionali

Hai bisogno di nuovi strumenti per aumentare la produttività del tuo studio?
Chiamaci a questi numeri 0815374534 o 3927060481 (anche via whatsapp)
Lo staff di Safio ti aiuterà ad individuare la soluzione più adatta alle tue esigenze

    Accetta la Privacy Policy

    Please prove you are human by selecting the cup.